La moda di seguire le mode, che rovina per i brand!!

Ho visto aziende snobbare canali (Social Network) che potevano essere molto, molto performanti in un dato periodo e per specifiche azioni di marketing per i sevizi e/o prodotti che vendevano poi, dal nulla, quando la piattaforma diventava strumento di massa tutti a correre dietro a obiettivi possibili un tempo diventati impossibili.

Ormai cinque anni fa in questo articolo: Fanpage su Facebook: quanto è facile avere tanti fan? parlavo del rapporto tra massa critica sui social network e  costi e abilità nel presenziare determinati canali -in anticipo rispetto alla media dei competitors- per ottenere più vantaggi rispetto a quelli che gli stessi canali potevano offrire (vantaggi anche in termini di capacità di innovazione nella ricerca e nell’uso di questi strumenti e che poteva essere utilizzata per promuoversi sui media tradizionaliold media) e ne ho parlato anni, anni fa.

Oggi vorrei approfittarne per fare il punto su questa sempre maggiore propensione di marchi, brand imprese ed imprenditori, a snobbare alcuni canali quando “ancora conviene esserci e presenziarli”, quando questi sono ancora in fase ascendente -in termini di visibilità per il marchio- salvo poi volerci essere quando comunque questo costerà parecchio in termini di costi di promozione e, ed questo è il più bello, renderà pochissimo in termini di effettivi, reali, qualsiasi sia il tipo di engagement, relazione, comunicazione, imput all’azione che si vuole ottenere.

Snapchat Logo

E’ la volta di Snapchat dove raggiunta la massa critica molti brand di grandi e medie dimensioni si affannano per entrare, anche se non hanno idea se ci sia il “giusto target” e non stabilendo, strategicamente, COSA COMUNICARE con il social di turno, Snapchat in questo caso e per raggiungere quale obiettivo.

Prima tutti:

No, che devo fare, che siamo ragazzini tutti dietro ai Social network? (risatina, magari)

Poi tutti

Ah!! geniale questo social network, dobbiamo subito fare un’account (e sta volta rido io :)))

(intanto avranno letto di qualche imprenditore intervistato dal Sole 24 ore che ha spiegato l’importanza di Snapchat per intercettare il suo target specifico e fare centinaia di migliaia di euro in meno di sei mesi e allora.. il discorso cambia )

Con questo -sia ben chiaro- non sto parlando male di snapchat come strumento in se ma analizzo un atteggiamento mentale che un imprenditore e un marchio oggi non possono avere.

Ci sono tanti esempi di come questo strumento possa essere utilizzato per promuovere diversi brand, anche molto importanti e che hanno tra loro differenti tipologie di target.

Il problema si risolve in partenza:

  • Prima si sviluppa una strategia
  • Poi analizzando il mercato e gli strumenti disponibili si decide quale è il canale migliore per veicolare un certo tipo di informazione, pubblicità, spinta all’azione
  • A questo punto si sceglie lo strumento adatto al tipo di comunicazione e al target di riferimento per quella specifica “attività di comunicazione”
  • Per finire si inizia a Comunicare con il linguaggio del canale/strumento prescelto, seguendo le sue logiche e  i sui tempi

Cosi hanno fatto (aiutati da agenzie media, ovviamente) grossi gruppi come General Electric, Mc Donald’s, Taco.

come dicevamo prima ecco il perché della momentanea riuscita della attività di comunicazione dello stesso Mc Donald spiegata in due parole in questo articolo di Business Insider

McDonald’s is the first company to run a geofilter campaign, which started Monday (data dell’aritcolo 17 giugno 2015)

Ecco, lo dico chiaramente, le opzioni sono due

  • Se non hai un buon prodotto e una mentalità aperta innovativa, pronta ad un certo grado di rischio, nessun social network potrà aiutarti
  • Se al contrario, come molti imprenditori italiani hai quel che in più

 L’innovazione è il plus e  la capacità di utilizzare al meglio un canale o uno strumento sta anche nella abilità di predirne la possibile crescita.

Se fai parte della seconda specie, ascolta un consiglio, interessato, certo, ma assolutamente sincero e fondato sull’esperienza: Delega e fai seguire a qualcuno di cui ti fidi per tuo conto tutto il lato digital del tuo marchi, del tuo brand, detta la linea se è il caso, ma non correre dietro alle mode solo perché ormai cosi fan tutti, è una cattiva abitudine italica che dovremmo aiutarci a fare scomparire.

Pensa, usa l’istinto, sii creativo e lasciati guidare da qualcuno che sa dove mettere le mani e di cui ti fidi.

Concordi?

Se vuoi contattarmi visita la pagina contatti e/o  scrivimi: salvo@salvopinella.com ti risponderò il prima possibile

Buon Buisness a tutti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...