Marriott decide di lanciare la sfida a colossi come Expedia e Priceline, tanto per fare due nomi.

La catena alberghiera nota in tutto il mondo e  proprietaria di centinaia di hotels in giro per il mondo, ha -finalmente- deciso di combattere una guerra dura -ma possibile e importantissima- in prospettiva futura.

Questo quello che dichiarano in merito alla nuova campagna per la promozione delle vendite dirette della società:

Quando i consumatori prenotano su Marriott.com, ricevono benefici come la company’s best rate guarantee. Se i consumatori dovessero trovare una migliore tariffa altrove,  la società accorderà agli stessi quel prezzo e darà loro un ulteriore sconto del 25 per cento . Oltre a guadagnare punti per i loro soggiorni , i membri Marriotthome-page-Mariotto-hotels Rewards godranno di benefici aggiuntivi, come la connessione Wi-Fi e la possibilità di usufruire del ” mobile check-in“, nonché di offerte speciali disponibili solo a coloro che hanno effettuato la prenotazione diretta su un canale Marriott.

Con questa campagna , vogliamo assicurarci che ogni consumatore sappia perché vale la pena prenotare i loro soggiorni con noi direttamente , sia su Marriott.com , attraverso i nostri centri di prenotazione globali sia contattando direttamente l’hotel “, ha dichiarato Drew Pinto , vice presidente  e direttore delle strategie di distribuzione per Marriott .

“I nostri ospiti che prenoteranno direttamente oltre ad ottenere le migliori tariffe, riceveranno ogni camera che abbiamo a disposizione e le informazioni più accurate e affidabili sui nostri alberghi.

In pratica la novità sta nel sviluppare la strategia competitiva non per comparti stagni e non soltanto nel mercato digitale in senso stretto, ma attraverso tutti i canali di vendita diretta della compagnia, un lavoro sinergico.

Il perché è presto detto, se considerate che le Ota, oltre a pretendere delle percentuali importanti sulla prenotazione, sono diventate ormai quasi monopoliste del canale on line, capite che il danno fatto al brand di un grande gruppo -che non può incidere più di tanto sulle politiche di promozione, e che le subisce- è elevato.

Naturale quindi che chiunque possa, abbia tutte le intenzioni di uscire da questo circolo vizioso.

(solo per capirci, in maniera molto grezza: se non le puoi gestire tu le politiche di promozione on line, tanto vale non spendere soldi per promuovere il tuo brand per renderlo più competitivo, tanto, una buona percentuale delle vendite si fa sulle Ota, quindi, perché affannarci e spendere due volte, visto che non possiamo ambire a sconfiggerli nella famigerata S.E.R.P?

Questo è il ragionamento che fanno in molti,  a quanto pare non è il caso di Marriott che ha deciso di dedicare ii suoi sforzi alla vendita diretta ai clienti, con il duplice vantaggio di avere tutte le informazioni del cliente e sul cliente in maniera assolutamente privata,  e di fare crescere il Brand Name, ed essere artefice del suo destino commerciale (passatemi la frase )

I canali sono quelli old, tradizionali come

  • il telefonoil Gds (Global distribution system, il sistema usato per prenotare dalle agenzie di viaggio, tipo Galileo). [In Cina esistono ancora una marea di agenzie di viaggio e per quanto il mercato digitale, con il mobile in testa, si sita attestando nelle abitudini dei cinesi, passera del tempo prima che queste scompaiano del tutto.]
  • e naturalmente il sito marriot.com che è il centro nevralgico della campagna

Il punto di forza sul quale gioca la campagna è il seguente: acquistare da noi sarà sempre più conveniente di acquistare da altri, avrete dei vantaggi sia economici che di trattamento preferenziale, vi coccoleremo.

(se non saremo costretti a dare una percentuale sul costo di una camera ad altri, potremmo offrire a voi una migliore tariffa con un migliore servizio)

Il famoso win-win di cui parliamo tutti.

Speriamo sinceramente che a queste condizioni possano riuscirci, da consumatori potremmo solo avvantaggiarci di ciò, staremo a vedere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...