Urca quel Berlusconi !

Come si fa … …. ci fotte sempre !

Sono uno dei tanti sonstenitori del referendum accorpato alle europee,  si risparmierebbero tanti soldini e si darebbe alla gente la possibilità di esprimersi sulla legge elettorale che da tutti è stata considerata una porcata, il porcellum lo chiamano, in latino.

Ma leggo un fondo di Feltri che dice che anche in questo caso il presidente riuscirebbe a mettere tutti nel sacco e questo viene confermato da Paolo Guzanti [ il papà di sabina] che da ex senatore di forza italia è partito al contrattacco sostenendo che il presidente, in una mossa un po spregiudicata  -sull’esempio del predellino, che ha dimostrato di sapere condurre-  tenterebbe di staccarsi dalla lega  -contraria- accorpando  il referendum alle europee e creando quindi le condizioni ideali perché passi.

Il perché è presto detto: perchè la lega sarebbe così incazzata da chiedere che il governo cada e, alle prossime elezioni nel 2010, sarebbe il Pdl -con la legge elettorale scritta nel referendum di Segni e Guzzetta- a prendere la maggioranza e non la coalizione, cosa che è accaduta fino a oggi  e che ha reso indispensabile per berlusconi l’accordo con la lega.

Guzanti va oltre sostenendo che Berlusconi ( non è sicuramente il primo che lo dice ma è il primo che dice attraverso quale strategia !) a quel punto, potendo modificare la costituzione,  affiderebbe il governo – essendo egli stesso diventato  presidente della repubblica- ad Alfano o alla Gelmini e che creerebbe un parlamento pieno di giovani che [sempre Guzzanti] ritiene “indottrinati dal manuale delle giovani marmotte di berlusconi” ma che sono -secondo me- pur sempre  meglio dei vecchi indottrinati allo stesso modo.

Intanto si parla di grande centro un’altra volta, Ernico Letta se ne vuole andare dal pd e Tonino Di pietro -che è molto simile a Berlusconi nel modo di governare comandando- è l’unico che sguazza su tutto e cresce con i consensi.

C’è da dire che Berlusconi ha una capcità che non ha eguali al momento in Italia e che -a ragione o a torto- crede che non è lui ad avere bisogno delle correnti e degli uomini forti del partito ma sono loro che hanno bisogno di essere uomini di Berlusconi per prendere voti.

E’ proprio per questo che  credo plausibile -vista la mentalità del presidente- che possa immaginare un governo di giovani -magari anche di bella presenza- che siano adulanti nei suoi confronti e sempre grati al presidente e che lui possa presentare come segno del cambiamento, apparente, perché tanto -così come fa quasi sempre anche ora (vedi napoli)-  è sempre lui a gestire presonalmente le vicende importanti, riuscendo anche questa volta apparentemente, a risolverle.

Certo tutto questo potrebbe essere  fanta-poltica e non è  facile che tutto vada come descritto da Guzzanti, però …….

Mondo LiberoCondividi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...