Una mail per l’assessore al turismo della provincia di Agrigento. Risponderà?

Vi giro una mail che ho inviato il nove marzo 2009 al contatto di posta elettronica uffciale dell’ assessore al turismo della provincia di Agrigento Carmelo Pace.

Gentilissimo Vicepresidente,
Mi chiamo Salvatore Pinella e sono un esperto in strategie di comunicazione.
Vivo a  Sciacca e mi sono laureato con una tesi sullo sviluppo dei nuovi media nel 2005.
Le scrivo in merito ad una proposta che ritengo utile sia per l’immagine dell’assessorato che lei rappresenta, sia -di conseguenza- per la sua immagine  come politico giovane e innovativo.

Sempre più spesso si sente dire che la rete internet -e il presidente Obama lo ha dimostrato-  può essere usata come strumento di comunicazione con i cittadini/elettori e questa comunicazione può portare alla comprensione di problemi che dal palazzo non si vedono e che, risolti, portano molta popolarità.

La comunicazione politica/istituzionale è un settore strategico delle istituzioni e della Pa, perché dunque, vista la sua giovane età e la sua esperienza politica non creare un blog dell’assessorato al turismo nel quale intercettare gli umori, presentare le proposte ai cittadini, raccontare … dando quindi, ai cittadini la possibilità di sperimentare quella partecipazione che -toccata con mano- potrebbe tornare a dare una forte credibilità alla politica  in un momento difficile come questo?

………

Sono convinto che -vista la sua voglia di innovare e le responsabilità che le sono state affidate- questo progetto semplice e poco dispendioso potrebbe diventare uno stimolo al rinnovamento complessivo della presenza della provincia di Agrigento nella rete internet.
……

qui alcuni esempi di assessori (anche al turismo) -sia provinciali che regionali- che usano i blog come strumenti di comunicazione con i cittadini:

Claudio Velardi neo assessore al turismo regione Campania pd
Vanni Lenna assessore regionale Friuli Venezia Giulia del popolo delle libertà
Vittoriano Solazzi assessore al turismo e ai beni clulturali regione marche Pd
Stefano Maullu assessore regione Lombardia Popolo delle libertà

In attesa di una sua cortese risposta che sono sicuro non tarderà ad arrivare.;

Per ulteriori informazioni potete visitare il mio sito web

Cordialità
Dr Salvo Pinella

Aspettando che l’assessore risponda

3 thoughts on “Una mail per l’assessore al turismo della provincia di Agrigento. Risponderà?

  1. Avendo visitato alcuni siti turistici siciliani, ho notato che come organizzazione primeggia Taormina, che Agrigento dovrebbe imitare in alcuni aspetti: collegamenti trasporti urbani ed extra urbani ben organizzati, negozi aperti fino alle 23,00 nel periodo estivo nel centro storico, circolari notturne con almeno 2 corse fino alle 24 per il lungomare, zona pedonale nel centro storico fino a chiusura negozi, eventi artistico culturali nel centro storico, movida vivace ma controllata dalle 22 alle 24. Auguri Agrigento!!!

  2. Ciao Maria, grazie per l’intervento.
    il problema secondo me si deve vedere da un’altro punto di vista: il sito rappresenta e presenta ciò che c’è; quando il management è innovativo il consulente all’innovazione sul web potrebbe essere utile anche per fare comprendere dinamiche che attraverso il web possono essere facilitabili, può spingere ad una migliore relazione con i fruitori dei servizi e con gl operatori turistici che potrebbero avvantaggiarsi delle strutture e della promozione del territorio più ampio, come può essere da stimolo per lo sviluppo di pacchetti turistici che con aggregazioni coese possono offrire prodotti e servizi a più alto valore aggiunto agli utenti, ecc…
    Quello che però ancora oggi un sito non può fare è modificare le logiche nei rapporti tra la politca, i dirigenti e gli operatori mettendo al centro la soddisfazione del viagg-ATTORE. Fin quando questo non sarà compreso dalla maggior parte di politici, ma anche dirigenti, popolazione ed operatori, nessun sito potrà fare diventare più efficiente un territorio, magari più visibile e più attraente per quello che c’è di naturale, di storico e non è valorizzato al meglio -anche più praticamente maggiormente visibili le piccole strutture ricettive che nel mercato globalizzato della coda lunga hanno possibilità di spazi importanti, questo si che riuscendo al meglio nel progetto si potrebbe fare, ma quello che non c’è …. (come gli accordi per fare rimanere aperti i negozi anche la sera o servizi efficienti di trasporto pubblico e/o privato 24/24 ore) …non c’è.
    Proviamo a pressare perché divenga prioritario, io sono tra questi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...