Manipolato il sondaggio del corriere.it sul caso di Eluana Englaro

Manipolato il sondaggio del corriere della sera sul Ddl del governo riguardante il caso Eluana Englaro sondaggio-del-corriere-sul-caso-eluana

E si è proprio il caso di dirlo, qualcuno ha scoperto che con lo svuotamento della cache di ogni pc ed eliminando i cookies è possibile in un sondaggio fatto in rete, votare anche 100 volte in un ora, naturalmente sfalsando il risultato che lo stesso sondaggio dà.

E’ successo proprio questo sul sondaggio del corriere della sera sul delicato caso del ddl del governo su Eluana Englaro.

Ora,  che questo sia possibile chi ha un poco, molto poco di conoscenze di base -neanche informatiche ma della rete- lo sa, il problema invece è perché questo è successo.

Vi giro la spiegazione che viene data dal corriere e specificamente da Marco Pratellesi:

“Cari lettori, vi dobbiamo alcune spiegazioni sul caso di Eluana Englaro che ha ricevuto da parte vostra una grande partecipazione, sia per quanto riguarda i commenti ai pezzi (al momento sono 4.200), sia per i voti al sondaggio sul decreto varato dal governo per impedire che le siano tolte alimentazione e idratazione forzate.

Alcuni commenti hanno ipotizzato un hackeraggio del sondaggio per snaturarne i risultati. Altri ci hanno accusati di aver manipolato il sondaggio per ottenere un andamento diverso da quello che avevano manifestato i nostri lettori (a che scopo?).

Prima di addentrarci nell’analisi dei fatti devo premettere, come alcuni di voi avranno letto nella finestra per votare, che i sondaggi online non hanno un valore statistico, non sono elaborati su campioni significativi della popolazione. Essi hanno dunque l’unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione su temi di attualità.

Nel caso specifico, il sondaggio è stato aperto giovedì 5 febbraio. I primi 10.000 voti hanno attestato percentuali oscillanti tra il 77-78 per cento di lettori contrari alla misura varata dal governo, e non controfirmata dal presidente Napolitano, e il 22-23 per cento di lettori favorevoli all’operato dal governo.

La nostra esperienza, anche alla luce di altri episodi accaduti in passato, ci dice che le percentuali rilevate dopo i primi 5000 voti restano stabili se non intervengono fattori esterni a snaturare il risultato. Quindi possimo ritenere che nel caso di Eluana, queste siano le percentuali su cui i nostri lettori si sono divisi fra favorevoli e contrari.

Questa percentuale, che è restata pressoché inalterata fino al raggiungimento dei 52.000 voti, ha subito una improvvisa inversione di tendenza domenica quando i voti sono saliti rapidamente a 95.000 con percentuali di 51% contrari e 49% favorevoli. A quel punto, sospettando che i valori non rispecchiassero più un andamento spontaneo, abbiamo tolto il sondaggio dalla home.

Che cosa è successo? Molti di voi ci hanno scritto lamentandosi e chiedendo spiegazioni. Posso rispondervi che se qualcuno, interessato a un altro risultato, decide di votare più volte in un senso o nell’altro, può farlo semplicemente con alcune operazioni sul suo pc. Se poi più persone si mettono d’accordo per ottenere questo risultato il gioco è fatto. Purtroppo noi non possiamo impedire che questo avvenga. Ma possiamo, come abbiamo fatto, togliere il sondaggio dalla home.

Non a caso, una volta tolto dalla home, il sondaggio ha ripreso il suo corso naturale riportando i valori, alle 13 di lunedì a 64,9% contrari al decreto e 35,1% favorevoli (138.469 voti). Spero di aver spiegato abbastanza chiaramente cosa è successo al sondaggio e perchè, improvvissamente e in maniera anomala domenica i valori hanno subito un cambio di tendenza.

Per quanto riguarda i commenti il discorso è un po’ diverso. Da martedì 3 febbraio ne sono arrivati 4.200. I lettori hanno espresso le posizioni più disparate e tutte sono state pubblicate. Alcuni messaggi non sono stati pubblicati perché ritenuti inidonei per il tono, per alcune espressioni o parole usate; perché pretestuosi o semplicemente insignificanti. Siamo un giornale e, per quanto possibile, desideriamo dare ai nostri lettori una qualità minima anche nelle opinioni espresse dagli utenti. Crediamo che il giornalismo partecipativo sia una grande opportunità per tutti. Per i giornalisti (grazie per le tante corrrezioni, i suggerminenti, i commenti profondi e articolati) e per i lettori. Ma questo è possibile solo con l’impegno da parte di entrambi.

Quello che mi interessa far notare è che c’è qualcuno che non si vuole rassegnare al fatto che la gente la possa pensare in maniera diversa e, sapendo quello che i guru della comunicazione hanno insegnato, ovvero che tutti i fruitori di mass media spesso non hanno un’idea forte e seguono le masse ha voluto che il sondaggio di una fonte di informazione seguita in Italia e all’estero passasse da 77%  contro il decreto e 32% a favore dello stesso,  passasse dicevamo e  nel giro di qualche ora ad un risultato di  51%  contro e 49% a favore.

L’ideatore della strategia è stato sobrio -abituati come sono certi personaggi ad avere l’80% della gente qualsiasi cosa dicano a loro favore- questa volta  si sono accontentati del 49%.

Continuando così forse il figlio del figlio del figlio del figlio di mia sorella potrà vivere in un italia giusta ed onesta

One thought on “Manipolato il sondaggio del corriere.it sul caso di Eluana Englaro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...