E-commerce strumento anti-crisi lo dicono web trends e anche il sole 24 ore

E-commerce come strumento anti crisi

immagine-sole-24-ore
Traggo spunto dal più autorevole dei quotidiani italiani  –il sole24ore–  per fare presente -come avevo detto già qualche settimana fà [  in questo post ]-  come l‘attuale crisi può essere, da parte degli imprenditori seri, vista come una possibilità di innovazione,  miglioramento nell’organizzazione ed infine come un opportunità per comprendere l’importanza della formazione  e del continuo aggiornamento dei dipendenti.
26 Gennaio 2009
Nell’attuale clima economico lo shopping online pare tenere, dato che più persone vanno alla ricerca di prezzi convenienti su Internet.

Rovescio della medaglia per gli imprenditori online è che il commercio elettronico sta diventando un terreno sempre più competitivo ed è caratterizzato dinamiche di fidelizzazione più mosse.

Allo scopo, Conrad Bennet, senior technical director di WebTrends, fornitore soluzioni di Web analytics, ha stilato una lista di cinque consigli comportamentali indirizzati a chi gestisce siti di e-commerce.


Primo consiglio: permettere sempre agli utenti di trovare velocemente ciò che cercano. È indispensabile, allora, che il sito offra una funzione di search e una buona indicizzazione.

Secondo: bisogna far in modo che gli utenti sappiano sempre a che punto sono nel processo di acquisto. L’intero processo di acquisto deve essere breve e deve essere fatta chiarezza sul costo finale sin dall’inizio.

Come terza cosa bisogna cercare di capire perché i visitatori interrompono il processo di acquisto e in quale punto abbandonano il sito.

Quarto consiglio: la tecnologia deve essere semplice, adatta al comportamento dei visitatori e supportare normali funzionalità di navigazione. Bisogna pertanto assicurarsi che il tasto “indietro” (quello più utilizzato in assoluto) non interrompa la transazione obbligando l’acquirente a iniziare tutto daccapo.

Quinto: bisogna stare attenti a creare applicazioni troppo “ricche”, dato che gli utenti non sono disposti ad aspettare a lungo per il caricamento delle pagine Web. La chiave sta nel trovare la giusta combinazione e un design che sia adatto al prodotto offerto.”

Non c’è bisogno di commenti, solo soddisfazione nel dire: ve lo avevo detto io

Ho tratto la citazione  da questo articolo del sole24ore.

4 thoughts on “E-commerce strumento anti-crisi lo dicono web trends e anche il sole 24 ore

  1. Ciao Salvo,
    leggo volentieri i tuoi Post, semplici e interessanti vedo che ogni tanto anche tu passi nelle mie pagine.
    Mi sono chiesto come si vive in Sicilia questo momento di svolta di innovazione la mia speranza che possiate trovare un sussulto ed una forza per emergere da tutti i vostri problemi secolari.
    Ciao Plinio

  2. Inviato il 27/01/2009 alle 18:44:38

    Grazie per il complimento Plinio, e si, ormai in rete non sfugge niente.
    Mi fa piacere che tu legga i miei post e li descriva semplici ed interessanti, è uno dei miei obbiettivi essere facilmente comprensibile e il più chiaro/semplice possibile.

    Be, per quel che riguarda il momento di crisi in Sicilia ti posso dire che secondo me questa crisi, più che dalle tue parti dove c’è un certo grado di sviluppo soprattutto nel turismo ma non solo, potrà portare -come scrivo spesso- una rivoluzione positiva in termini di efficienza.
    O si cambia -e si organizza meglio il proprio business- o si muore.
    Io lavoro -anche mal pagato per il primo obbiettivo, lo faccio con il cuore prima che con la testa [dopo la laurea lavoravo a Monza e Milano, ho deciso di tornare per fare qualcosa nella mia terra!] tante volte me ne pento, altre sono convinto che se un nero -figlio di un immigrato- è diventato il presidente degli stati uniti non avendo aiuto da alcuna lobby, allora potremo farcela anche noi.
    In attesa di altri tuoi commenti
    Grazie
    Salvo

  3. @ Il Blog | Attualità | Psicologia
    tutto vero ma se questo non si riesce a farlo diventare un valore aggiunto, un plus e -con saggezza- farlo diventare economicamente conveniente e rispettosamente [verso l’isola] utile, dell’essere “isolato nella sua essenza” non ce ne facciamo nulla.
    Per chiarire la mia posizione io dico che, purtroppo andando contro il sentimento comune dei siciliani, la nostra classe dirigente non è all’altezza e -fuori dalla retorica che non mi appartiene- non riesce, con tutte le bellezze e le particolarità che abbiamo, a dare una prospettiva che non sia leccare il culo e sperare di entrare tra i favoriti di qualcuno che -al di la della tua preparazione intelligenza [più sei intelligente più infastidisci visti i compiti che ti vengono affidati]- ti valuta per altro tutt’altro.
    Che la Sicilia sia bella lo so, come so che -diversamente dal Trentino non riesce ad attrarre turismo e a creare, rispetto a quello che ha in termini naturalistici, di bellezza ecc.. ecc.., niente di niente.
    E di -questo purtroppo- me ne dolgo, ma non rinuncio a collaborare con coloro sempre più persone che vogliono fare qualcosa.
    Che ce lo dica un romagnolo cambia qualcosa?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...